Zero Edixion Dopo

BELLUNO 05 giugno 2018

Comunico che il progetto PENETRAIL si è concluso positivamente, la realizzazione di tutto grazie  ai partecipanti, a chi  ha organizzato, a chi a compreso il significato e a messo a disposizione quello che poteva, agli amici del Centro Diurno per disabili di MEL.

A gran voce i ragazzi del Centro Diurno chiedono che  questa idea del penetrail  venga divulgata il più possibile e in qualsiasi modo a più persone possibili ma soprattutto giunga a tutte quelle persone incaricate ad organizzare e sponsorizzare eventi, gare di qualsiasi tipologia, ecc.

I ragazzi infatti, hanno una gran voglia di lavorare, sarebbero orgogliosi e felici di poter essere impegnati  e partecipi, magari con  la creazione dei pacchi dono per tutti i partecipanti.

Chi semina raccoglie. E noi cosa abbiamo raccolto?

Subito dopo il PENETRAIL una nota azienda di Calzature Tecniche ha portato al centro diurno per disabili di Mel un certo numero di pedule da montagna.

Tutto in silenzio. Possiamo non dire il nome della società ma quello che ha fatto è di gran valore.

Altra cosa.

Tutte le offerte ricevute, come da programma, sono state impegnate al 100%  per la realizzazione di un nuovo progetto denominato “ORTO  BOTANICO SINERGICO” creato all’interno della struttura del Centro Diurno Disabili di MEL, dove nel cortile interno sono stati posizionati 4  ortopensili  oltre a vari altri elementi più piccoli ovviamente con la terra e  piante da orto di tutti i tipi. Giorno per giorno le piante crescono, i ragazzi del centro  diurno si ritrovano con un cortile  sempre più verde e fruttuoso.

Vantaggi:

  1. tutti i ragazzi anche quelli in carrozzina riescono ad avere un contatto con la terra quindi con la natura.
  2. tutti i ragazzi possono osservare da vicino la crescita delle varie piante e frutti.
  3. tutti i ragazzi ora possono svolgere dei lavoretti attorniati dal VERDE.
  4. poi ci saranno i raccolti, diciamo che ci sono già infatti hanno già iniziato a raccogliere le loro fragole.
  5. si sa, con un orto poi c’è sempre da fare, si è sempre impegnati.

Mancava uno spazio verde all’interno della struttura? Eccolo!

Insomma pare proprio che il PENETRAIL ci sia riuscito alla grande, l’orto botanico sinergico da i suoi frutti, ma soprattutto è sempre in crescita infatti invitiamo chiunque ad avvicinarsi alla struttura per aiutare tutti loro, con altre piantine, terra, vasi ecc. ecc.

I ragazzi del centro sono ben lieti di ospitarvi nel nuovo cortile.

UNO SPAZIO DI CEMENTO ORA RIEMPITO DI VITA.

Sostengo che  si tratta di un ESPERIMENTO SOCIALE RIUSCITO ALLA GRANDE.

PENETRAIL è stata la prova lampante (non chiacchiere) che tutto si può fare se si vuole. Per poter fare però ci vuole un buon progetto con finalità sane, e tanta gente che ci crede.

NOIALTRI + VOIALTRI = PENETRAIL